Aiutare un bambino a superare un lutto
30 Settembre 2020
Nomofobia cos'è
Nomofobia
17 Ottobre 2020
Mostra tutto

Come vincere la paura

Paura e fobia

Molte cose ci fanno paura, provare paura per alcune situazioni è positivo perché ci tiene al sicuro da un possibile pericolo come incendi, temporali o serpenti. Anche la paura del fallimento può essere uno stimolo a farci fare bene il nostro compito, ma può anche impedirti di farlo bene, se la sensazione è troppo forte. In questo approfondimento, cercheremo di capire cos’è la paura, quali sono i tipi di paure più frequenti e a chi rivolgersi per capire come vincere la paura, facendola diventare una nostra alleata.

Come vincere la paura, ne parliamo con Play Mind!

Cos’è Play Mind? È un centro di servizi psicologici e di benessere alla persona, diretto dal Dott. Paolo Di Marco: laureato in Psicologia Clinica di Comunità, Master in Counseling e Coaching, Specializzazione in Psicoterapia Analitica Transazionale, Master in Gestalt Bodywork, psicoterapeuta EMDR Practitioner accreditato. Coordinati dal dottor Di Marco gli psicoterapeuti di Play Mind si pongono come obiettivo quello di “attivare la mente di chi soffre di un disagio psichico o di un malessere esistenziale”. L’obiettivo è quello di offrire alle persone uno stimolo capace di riattivare la propria vita e rimettersi in gioco con modalità nuove, fuori dal proprio copione abituale, per riattivare la propria vita.

Cos’è la paura?

Come vincere la paura

La paura si sviluppa come reazione a una minaccia, di un danno fisico, emotivo o psicologico, indipendentemente dal fatto che sia reale o immaginario. E’ una delle emozioni più potenti che possiamo provare, che ha un effetto molto forte sulla mente e sul corpo. E’ un’emozione naturale e un meccanismo di sopravvivenza, quando affrontiamo una minaccia percepita, i nostri corpi rispondono in modi specifici. Le reazioni fisiche alla paura includono sudorazione, aumento della frequenza cardiaca e alti livelli di adrenalina che ci rendono estremamente vigili.

“lotta o fuga”

La paura induce una risposta fisica chiamata lotta o fuga, con la quale il corpo si prepara a entrare in combattimento o a scappare. Questa reazione biochimica è probabilmente uno sviluppo evolutivo. È una risposta automatica che è cruciale per la nostra sopravvivenza.

Risposta emotiva

La risposta emotiva alla paura è altamente personalizzata. Le reazioni chimiche che si verificano nel cervello quando subentra la paura, sono le stesse delle emozioni positive, come la felicità e l’eccitazione. Ciò ad esempio si verifica quando si guardano film spaventosi, dove lo spavento e la paura sono sensazioni ricercate da chi guarda il film. Alcune persone sono alla ricerca di adrenalina, che prosperano in sport estremi e altre situazioni da brivido che inducono paura. Altri hanno una reazione negativa al sentimento di paura, evitando situazioni che inducono paura a tutti i costi. Sebbene la reazione fisica sia la stessa, l’esperienza della paura può essere percepita come positiva o negativa, a seconda della persona.

Le cause

La paura è incredibilmente complessa da definire, alcune paure possono essere il risultato di esperienze o traumi, mentre altre possono rappresentare la paura di qualcos’altro, come una perdita di controllo. Tuttavia, possono verificarsi altre paure perché causano sintomi fisici, come la paura delle altezze perché ti fanno venire le vertigini e il mal di stomaco.

come vincere la paura della morte

Alcuni inneschi comuni per la paura includono:

  • Alcuni oggetti o situazioni specifici (ragni, serpenti, altezze, volo, ecc.).
  • Eventi futuri.
  • Eventi immaginati.
  • Pericoli ambientali reali.
  • Lo sconosciuto.

Alcune paure tendono ad essere innate e possono essere influenzate evolutivamente perché aiutano nella sopravvivenza. Altri vengono appresi e collegati ad associazioni o esperienze traumatiche. 

Tipologie di paure

Alcuni dei diversi tipi di disturbi d’ansia che sono caratterizzati dalla paura includono:

  • Agorafobia.
  • Disturbo d’ansia generalizzato.
  • Attacchi di panico.
  • Disturbo post-traumatico da stress (PTSD).
    • d’ansia da separazione.
    • d’ansia sociale.
  • Fobia specifica.
  • Disturbo d’ansia sociale.

Gli effetti della paura sul corpo e sulla mente, come vincere la paura!

Vincere la paura

Abbiamo già detto che la paura induce una risposta fisica chiamata lotta o fuga, attraverso la quale il corpo si prepara a entrare in combattimento o a scappare. Nel complesso, come suggerisce il nome, i cambiamenti ci preparano a combattere o a correre.

Questo significa che il corpo si predispone ad un evento repentino aumentando:

  • La frequenza respiratoria.
  • La frequenza cardiaca.
  • I vasi sanguigni periferici (nella pelle) si restringono.
  • I vasi sanguigni centrali attorno agli organi vitali si dilatano per inondare di ossigeno e sostanze nutritive e i muscoli vengono pompati con sangue, pronti a reagire.
  • Metabolicamente, i livelli di glucosio nel sangue aumentano, fornendo una riserva di energia pronta in caso di necessità di azione.
  • I livelli di calcio e globuli bianchi nel sangue vedono un aumento.
  • L’amigdala è in grado di innescare l’attività nell’ipotalamo, che attiva la ghiandola pituitaria, che è dove il sistema nervoso incontra il sistema endocrino (ormone).
  • La ghiandola pituitaria secerne nel sangue l’ormone adrenocorticotropo (ACTH).

In questo momento, il sistema nervoso simpatico (una divisione del sistema nervoso responsabile della risposta di lotta o fuga), dà una spinta alla ghiandola surrenale, incoraggiando a spruzzare una dose di epinefrina nel flusso sanguigno. Il corpo rilascia anche cortisolo in risposta all’ACTH, che provoca l’aumento della pressione sanguigna, della glicemia e dei globuli bianchi. Il cortisolo circolante trasforma gli acidi grassi in energia, pronti per l’uso da parte dei muscoli, in caso di necessità. Gli ormoni della catecolamina, tra cui epinefrina e noradrenalina, preparano i muscoli per un’azione violenta. Come vincere la paura!

Ormoni

Questi ormoni possono anche: aumentare l’attività nel cuore e nei polmoni; ridurre l’attività nello stomaco e nell’intestino, il che spiega la sensazione di “farfalle” nello stomaco; inibire la produzione di lacrime e salivazione, spiegando la bocca secca che arriva con uno spavento; dilatare le pupille; e produrre visione a tunnel e ridurre l’udito. L’ippocampo, che è una regione del cervello dedicata alla memoria, aiuta a controllare la risposta alla paura. Insieme alla corteccia prefrontale, che fa parte del cervello coinvolto nel processo decisionale di alto livello, questi centri valutano la minaccia.

Come vincere la paura vera o controllata?

I centri citati ci aiutano a capire se la nostra risposta alla paura è reale e giustificata o se avremmo potuto reagire in qualche modo in modo eccessivo. Se l’ippocampo e la corteccia prefrontale decidono che la risposta alla paura è esagerata, possono ricomprarla e smorzare l’attività dell’amigdala. Questo spiega in parte perché alla gente piace guardare film spaventosi; il loro sensibile “cervello pensante” può sopraffare le parti primarie della risposta automatica alla paura del cervello. Quindi, possiamo sperimentare la corsa della paura prima che i nostri centri cerebrali più ragionevoli lo smorzino.

L’impatto della paura cronica

come vincere la paura cronica

Vivere sotto costante minaccia ha gravi conseguenze per la salute? Ecco i principali problemi che uno stato di paura prolungato può portare:

  1. Salute fisica. La paura indebolisce il nostro sistema immunitario e può causare danni cardiovascolari, problemi gastrointestinali come ulcere e sindrome dell’intestino irritabile e riduzione della fertilità. Può portare a un invecchiamento accelerato e persino alla morte prematura.
  2. Memoria. La paura può compromettere la formazione di ricordi a lungo termine e causare danni a determinate parti del cervello, come l’ippocampo. Questo può rendere ancora più difficile regolare la paura e lasciare una persona ansiosa per la maggior parte del tempo. Chi vive nella paura cronica, vede un mondo che sembra spaventoso e i loro ricordi, lo confermano.
  3. Elaborazione e reattività del cervello.  La paura può interrompere i processi nel nostro cervello che ci consentono di regolare le emozioni, leggere segnali non verbali e altre informazioni che ci vengono presentate, riflettere prima di agire e agire in modo etico. Ciò influisce negativamente sul nostro modo di pensare e di prendere decisioni, lasciandoci sensibili alle emozioni intense e alle reazioni impulsive. Tutti questi effetti possono renderci incapaci di agire in modo adeguato.
  4. Salute mentale.  Altre conseguenze della paura a lungo termine includono affaticamento, depressione clinica e PTSD (disturbo-post-traumatico-da-stress).

Come vincere la paura!

L’unico modo per superare definitivamente la paura è essenzialmente un processo in due fasi.

  1. Accetta che la paura farà sempre parte della tua vita e che, come qualsiasi altra emozione, non puoi impedirti di provarla.
  2. Individua le cause delle tue paure e affrontale nel modo più diretto possibile. Quando prendi decisioni, prendi in considerazione tutto, non solo le tue emozioni.

Semplice vero? Detta così sembrerebbe molto semplice affrontare le proprie paure ma sappiamo tutti che non è proprio così, Alcune paure sono irrazionali e difficili da superare.

Esporsi alle paure un pezzo alla volta

come superare la paura

Esistono varie tecniche che uno psicoterapista può mettere in campo per trattare le paure. La desensibilizzazione sistematica è una di queste. In genere si viene guidati gradualmente attraverso una serie di situazioni di esposizione. Ad esempio, se hai paura dei serpenti, potresti passare la prima sessione con il tuo terapeuta a parlare dei serpenti. Lentamente, durante le sessioni successive, il tuo terapista ti guiderà a guardare le foto dei serpenti, a giocare con i serpenti giocattolo e infine a maneggiare un serpente vivo.

Step by step in un ambiente sicuro!

Progressivamente le paure non sembreranno così gigantesche e minacciose, perché gli strumenti messi a disposizione dallo psicologo, gli consentiranno di guardarli in faccia e affrontarli. Un passo alla volta la valigia carica di paure si svuota per poi riempirsi collocando alcune cose e eliminandone alte non più utili.

Conclusioni

Il nostro tema d’approfondimento di oggi era la come vincere la paura! Speriamo di essere riusciti a darvi un quadro abbastanza completo di cosa sia la paura. Uno psicologo, con un rapporto terapeutico idoneo, riesce a trovare delle strategie utili a farvi superare queste situazioni, consolidando il vostro controllo. Un tema alla volta vengono affrontate tutte le situazioni che destabilizzano il paziente, mandandolo in ansia e nel panico.

Se siete interessati ad approfondire il tema, potete contattarci direttamente! 338.2373206.

Studi:  Viale Serra, 6 Milano (MI) – Via cava Madonnina, 5 Nova Milanese (MB)

Telefono
Whatsapp
Email