Elaborazione del lutto improvviso
10 Dicembre 2020
Mostra tutto

Aiutare il partner a superare un lutto

Aiutare il partner a superare un lutto

La perdita è qualcosa che ci unisce come esseri umani e il dolore è una parte della vita che tutti noi sperimentiamo quando subiamo una perdita. Aiutare il partner a superare un lutto è un’azione quasi scontata ma esiste un modo giusto?

Aiutare il partner a superare un lutto, ne parliamo con Play Mind

Cos’è Play Mind? 

Play Mind è un centro di servizi psicologici e di benessere alla persona. A dirigere questo gruppo di specialisti c’è il Dott. Paolo Di Marco: laureato in Psicologia Clinica di Comunità, Master in Counseling e Coaching, Specializzazione in Psicoterapia Analitica Transazionale, Master in Gestalt Bodywork, psicoterapeuta EMDR Practitioner accreditato. Coordinati dal dottor Di Marco gli psicoterapeuti di Play Mind si pongono come obiettivo quello di “attivare la mente di chi soffre di un disagio psichico o di un malessere esistenziale”. L’obiettivo è quello di offrire alle persone uno stimolo capace di riattivare la propria vita e rimettersi in gioco con modalità nuove, fuori dal proprio copione abituale, per riattivare la propria vita.

Come superare un lutto

I sentimenti di dolore e la perdita sono così normali, naturali e intensi che in genere non viene loro data unadiagnosi“; come ad esempio ad altre condizioni come ansia o depressione. Non esiste un modo giusto per addolorarsi e nessuna “soluzione rapida”, ma ci sono modi in cui puoi aiutare te stesso e il tuo partner ad affrontare la perdita. Come “compagno/a”, sarai spesso la prima persona a cui si rivolge il tuo partner nei momenti di difficoltà. Spesso è molto impegnativo da gestire, ma è anche un aspetto bello e necessario di una forte partnership; motivo per cui sapere come aiutare un partner è fondamentale.

Non confondere i ruoli!

Potresti essere sopravvissuto a tempi difficili e potresti riflettere sui tuoi meccanismi di coping personali, è importante ricordare che la lotta del tuo partner è unica e individuale per lui. Non puoi presumere che ciò che ha funzionato per te andrà a beneficio del tuo partner, ma puoi ascoltarlo, sostenerlo, fare commissioni per lui, sederti in silenzio con lui, ecc. Essere presente è probabilmente la cosa più importante. Attenzione però, ricorda che per prenderti cura del tuo partner, devi prenderti cura di te stesso. Sostenerli durante un periodo di dolore è necessario, ma estenuante. Riposati a sufficienza, mangia bene e allevia lo stress con amici, famiglia e attività rilassanti.

Aiutare il partner a superare un lutto, per un aiuto concreto 3382373206

10 modi in cui puoi aiutare il partner

Aiutare il partner a superare un lutto

  • Lasciali piangere

A nessuno piace vedere la persona che ama piangere. Ci si sente impotenti e si cerca disperatamente di alleviare il dolore. Tuttavia in certi casi potresti anche sentirti a disagio, perché non sai bene cosa fare. Ad esempio “Non piangere”, anche se inteso in modo confortante, rischia di interrompere il processo di guarigione. Sappi che il tuo partner ha bisogno di manifestare le proprie emozioni, piangere è un modo, ma non è un’esclusiva del processo di lutto. Ogni individuo può avere reazioni diverse come rabbia, depressione, silenzio, ecc. In ogni caso sapere che possono farlo senza giudizio, con voi,  sarà di grande aiuto. Il tuo partner ha bisogno di manifestare le proprie emozioni, e sapere che possono farlo senza giudizio sarà di grande aiuto.

  • Fagli sapere che va bene non stare bene

Il pianto, la rabbia, la disperazione, fanno parte del processo di lutto di ogni individuo, in ogni caso sono sentimenti che devono affrontare. Se il tempo passa e sono passate settimane o mesi, senza aver trovato un reale sfogo ai sentimenti, potresti parlare al tuo partner, accennando i vantaggi di cercare aiuto esterno. Ad esempio, se manca il lavoro o cade in depressione, è tempo che si rivolga a un terapeuta per ricevere supporto e consigli per affrontare la situazione.

  • Dare loro spazio per piangere in modi unici

Ricorda, non esiste un modo giusto o sbagliato per piangere dopo una perdita. Il tuo partner potrebbe aver bisogno di piangere, o di prendersi qualche giorno di riposo dal lavoro, o di stare seduto in silenzio. È importante lasciargli spazio per farlo. Non preoccuparti di fare domande scomode, chiedi se sono dell’umore per parlare della perdita oppure fare qualcosa che gli piace per prendersi una pausa dal loro dolore.

  • Tranquillità e silenzio

A volte non ci sono davvero parole, quindi non sentirti in dovere di riempire il silenzio mentre la tua dolce metà è addolorata. A volte la tua presenza è tutto ciò che è necessario e questo perchè spesso, le persone in lutto, non vogliono essere sole. Trascorrere del tempo insieme a letto, sul divano, in veranda (ovunque si sentano più a loro agio), senza dire nulla.

  • Offri un aiuto pratico

L’unica cosa che il partner vuole davvero è che il suo dolore sia meno intenso. Aver la bacchetta magica sarebbe una soluzione ma sappiamo che non esiste. Tuttavia è importante aiutare nelle attività quotidiane, che renderanno la loro vita più facile. Non aspettare che te lo chiedano, offriti di aiutare portando la cena, la spesa, fare giardinaggio, ecc. Puoi anche aiutarli anche in tutte le pratiche burocratiche del funerale, ad esempio. L’importante è far sapere alla tua metà, che ti assumerai tutte le responsabilità. Considerando che il tuo partner non sarà in grado di pensare a nient’altro, questo tipo di aiuto pratico sarà necessario.

Aiutare il partner a superare un lutto, per un aiuto concreto 3382373206

  • Evita i cliché potenzialmente dannosi

Evita i cliché potenzialmente dannosi

Ci sono così tante affermazioni che le persone usano nei momenti di perdita. “Sono in un posto migliore.” “Dio opera in modi misteriosi.” “Guarda il lato positivo.” ” Tutto accade per una ragione .” “Quando il mio Roberto è morto, io …”. Tieni presente che non tutti li trovano confortanti. Forse il tuo partner non crede nell’aldilà o in un potere superiore. Forse lo fanno, ma questo ancora non giustifica la morte della persona amata. “Il lato positivo” non ha importanza in questo momento, ciò che conta è che una persona importante non è più nella loro vita. Per evitare questi clichè puoi offrire una semplice espressione, come “Mi dispiace che tu stia passando questo” o “Non so come ti senti, ma vorrei mi piace aiutare in ogni modo possibile”

  • Lasciarli parlare di cose più e più volte

Uno dei ruoli più importanti che assumerai durante questo periodo terribile è quello di un ascoltatore. Il tuo partner potrebbe inizialmente reagire alla perdita non volendo aprirsi affatto. Fai sapere loro che sei pronto ad ascoltare ogni volta che sono pronti a parlare. Il tuo partner potrebbe aver bisogno di vocalizzare le stesse emozioni o ricordi più e più volte. È normale e benefico per il processo del lutto. Se hanno bisogno di parlare della causa di morte della persona amata o di fare una passeggiata nella memoria, lascia che lo facciano tutte le volte che vogliono.

  • Sii un portavoce

Dopo la perdita di una persona cara, sono molte le persone che vogliono dimostrare la loro vicinanza. In genere questo viene apprezzato ma in certi casi può anche essere estremamente travolgente. Se così fosse, assumere il ruolo di portavoce sarebbe la cosa ideale da fare. Se il tuo partner non ha l’energia per rispondere a innumerevoli telefonate, e-mail o messaggi di Facebook, intervieni tu. Risparmialo al tuo partner, riconoscendo e ringraziando quelle persone per conto suo. Sarà una cosa in meno di cui dovrà preoccuparsi durante un periodo traumatico.

  • Ricorda che il dolore non ha una data di fine

Il tuo partner smetterà di piangere ogni giorno. Le routine torneranno alla normalità,  rideranno di nuovo e tutto sarà più facile. Tuttavia il dolore non finisce mai, è importante venire a patti con questo e riconoscere che spesso succede molto di più sotto la superficie. “Le lotte interne (senso di colpa, sensazione di vuoto o mancanza di una parte della persona) sono più difficili da osservare”. Tutto quello che puoi fare, mentre risolvono il loro dolore, è continuare a sostenerli. È una parte essenziale di una relazione, ma non sarà necessariamente facile. Anniversari, compleanni e vacanze saranno strazianti , ma insieme imparerete come superarli.

  • Sii un antistress: a volte il comfort è più importante di qualsiasi altra cosa

Antistress

Ricorda, spesso è difficile per una persona in lutto individuare ciò di cui ha bisogno. Se il tuo partner non sa cosa lo aiuterà, è allora che puoi offrire idee che possono fornire un sollievo momentaneo, un abbraccio così lungo, un massaggio alla schiena, una bella risata, ecc. Andare a fare una passeggiata, pianificare una cena sana, fare un bagno caldo. Sono tutti momenti che possono aiutare l’umore, fornendo piccoli momenti di conforto e relax in un momento altrimenti difficile.

Conclusioni

Gli psicologi sono formati per aiutare le persone a gestire meglio la paura, il senso di colpa o l’ansia che possono essere associati alla morte di una persona cara. Se hai bisogno di aiuto per affrontare il tuo dolore o gestire una perdita del tuo compagno, consulta uno psicologo.. Gli psicologi possono aiutare le persone a costruire la loro capacità di recupero e sviluppare strategie per superare la loro tristezza. 

Gli psicologi praticanti usano una varietà di trattamenti, la più comune è la psicoterapia, la terapia del parlare; per aiutare le persone a migliorare le loro vite. Ottime anche la terapia cognitiva, l’Analisi transazionale e la gestalt. Se siete interessati a conoscere le opzioni a disposizione di Play Mind sul tema: Aiutare il partner a superare un lutto, potete contattarci direttamente! 338.2373206.

Studi:  Viale Serra, 6 Milano (MI)Via cava Madonnina, 5 Nova Milanese (MB).

Telefono
Whatsapp
Email